IL MARKETING CHE CI COLPISCE

IL MARKETING CHE CI COLPISCE: Le 3 tecniche più efficaci

Ti piacerebbe sapere come ogni giorno vieni influenzato senza nemmeno accorgertene? Se la risposta è si, continua a leggere.

Nelle prossime righe voglio mostrarti quali sono 3 tra le tecniche di marketing più efficaci, così la prossima volta ci presterai attenzione e potrai difenderti 😉.

“Adattarsi e mescolarsi agli altri è un fallimento: non spiccare fra la folla equivale a essere invisibili”
(Seth Godin)

  1. Basta un perché

Ci sono diversi studi che dimostrano che la parola perché ha un effetto molto potente sulla nostra mente.

In questo caso ci viene in aiuto un vecchio esperimento di Ellen Langer che rende bene l’idea.

Esempio:

L’esperimento della Langer, mostra che se chiediamo a qualcuno di farci un favore, otterremo il consenso più facilmene se forniamo una qualche ragione!

L’esperimento si basa sul fatto che una persona va in una biblioteca e chiede alle persone in fila se potessa fare prima lei le sue 5 fotocopie perché aveva una gran fretta.

Il 95% delle persone acconsentì alla richiesta.

Il risultato straordinario è relativo al fatto che, quando fu posta la stessa richiesta ma dicendo: “scusi ho 5 pagine, posso usare la fotocopiatrice?”, solo il 60% delle persone accettò!

La cosa sorprendente è il fatto che, nell’esperimento viene svolto un terzo tentativo, nel quale non veniva fornita una vera motivazione, ma solo un’apparente “valido” motivo. Infatti, la terza richiesta era: “scusi ho 5 pagine, posso usare la fotocopiatrice perché devo fare delle copie?”.

Incredibilmente, è bastata la parola ‘perché’, con una conseguente motivazione praticamente ovvia, per far schizzare la percentuale di consensi al 93%!!

Mi dispiace se credi che queste cose con te non possano funzionare, ma questi “trucchetti” sono insiti nella nostra mente ed agiscono a nostra insaputa.

  1. Analogia

Il classico esempio che viene preso in questi casi è quelli della Redbull, concetto trattato spesso anche in alcuni video di Marco Montemagno.

In questo caso Redbull, nella pubblicità, non ha spiegato una serie di caratteristiche tecniche, ma semplicemente ha utilizzato ormai la famosa frase: “Redbull ti mette le aliiii”, miscelata con l’immagine pubblicitaria.

Ha funzionato? Se conoscevi la frase riportata qui sopra, probabilmente hanno usato bene questa tecnica di marketing 😉.

  1. Piede nella porta

Questa tecnica è una delle più utilizzate, per esempio nei negozi dei centri commerciali.
Il tutto si basa sul cercare di convincere qualcuno a fare qualcosa, facendogli accettare però prima una richiesta più piccola.

Qualche esempio?

Uno dei classici esempi è l’esperimento dei cartelli:

Lo scopo di questo esperimento, era convincere delle persone a piantare nel proprio giardino dei cartelloni, con la scritta “guidate con prudenza”.

La differenza si nota dal fatto che ad un primo gruppo fu prima chiesto di mettere un cartello piccolino sulla finestra e solo successivamente gli proposero il cartello grande.

Invece al secondo gruppo fu presentata subito la richiesta per il cartello grande.

I risultati?

Il 76% delle persone del primo gruppo ha acconsentito alla richiesta del cartellone grande, contro il  misero 17% dei partecipanti ai quali veniva chiesto di immediatamente di mettere il cartello grande.

Ti ringrazio infinitamente per aver letto l’articolo.
Spero che ti sia piaciuto e di essere stato chiaro, se hai qualche dubbio scrivimi alla mail: businessoggi.info@gmail.com

Se ti è piaciuto l’articolo mi farebbe davvero piacere se lo condividessi con qualche tuo amico tramite i tasti social!

Se vuoi aumentare le tue vendite online, leggi il mio articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *